header image
 

La fede per il domani

I will be there for you Now and Forever.....Questa sera in TV avevo un appuntamento da non perdere. Il debutto di Alex Zanardi come conduttore, in una trasmissione dedicata ai sogni dell’umanità per il domani. Sia il personaggio che il tema offrono vari spunti di riflessione, e non sono rimasto deluso. In particolare sono rimasto colpito dall’intervento di Mauro Corona, che con il Fabrizio noto protagonista delle cronache mondane ha in comune solo il cognome. Infatti questo personaggio ha sostenuto un argomento che mi ha fatto subito sentire uno stupido, e cioè che se tutti coltivassero un pezzo di terra e avessero da mangiare, non ci sarebbero altri problemi da risolvere. Nessuna preoccupazione, nessun consiglio di amministrazione. E qui ho pensato all’invito di Gesù di non essere in ansia per il domani. Poi però Mauro Corona ha anche ammesso che anche se tutti avessero da mangiare, nascerebbero comunque rivalità e furti. Perché all’uomo non piace stare bene, si annoia. Ha bisogno di rivalità, di sfide. E mi è venuto in mente Caino.

Che all’uomo non interessi vivere in pace lo si è capito anche dal servizio seguente, che ha parlato del sogno di andare su Marte, sogno rilanciato anche da Barack Obama, nonostante abbia parecchi grattacapi. Una missione costosissima, rischiosissima per un’umanità che ha bisogno di nuove emozioni. Sarà la torre di Babele del terzo millennio.

Non so se andremo su Marte e non so quanta gente accoglierà l’invito di Mauro Corona. So solo che per il futuro Dio chiede semplicemente fede, in altre parole ci chiede di non sforzarci con la ragione, ma non perché a lui stia antipatica la nostra ragione. Perché la ragione ci serve per i problemi di oggi: ad ogni giorno il suo affano.

Enhanced by Zemanta

~ by Giovanni Cappellini on Ottobre 31, 2010 . Tagged: , , , , , , , , , ,



Lascia un commento